Servizi / CisalfaSport - CISALFA SPORT scarponi da sci di legno

Cisalfa

Servizi




Servizi

Nei nostri punti vendita specializzati trovi un vero e proprio centro di assistenza tecnica. Sofisticati laboratori multifunzionali offrono numerose attività di servizio, realizzate per avvicinarsi sempre più alle esigenze della nostra clientela.

Tra le attività di assistenza tecnica trovi:

FORNITURE A SOCIETA' SPORTIVE

Le società sportive sono i veri “motori” dello sport del nostro paese, per questo motivo da tempo instauriamo con queste ultime solide partnership, lavorando per offrire loro il miglior rapporto qualità/prezzo. La nostra offerta comprende l’intero universo sportivo: divise da gara, tute, scarpe, palloni, attrezzature e impianti, tutti personalizzabili con il logo della società.
Per informazioni sulle nostre forniture sportive non esitare a contattarci, invia una e-mail a borelli.g@cisalfasport.it e richiedi un preventivo!

Siamo
lieti di informarti che Cisalfa Sport ha stipulato un accordo con il progetto JSF; in virtù di questo, potrai ottenere la tessera ACTION TEAM dedicata agli sportivi, che concederà condizioni particolari sugli acquisti personali a tutti i tuoi giocatori, collaboratori e simpatizzanti, e vantaggi alla tua società.


Non perdere l’occasione!!! Scarica il modulo

Junior Soccer Factory (JSF)
è il primo progetto dedicato al mondo del calcio dilettantistico che parla ai dirigenti, ai ragazzi e ai genitori delle oltre 60.000 squadre italiane.

Lo sport è uno dei metodi più importanti per insegnare ai giovani i valori del gioco di squadra, la capacità di giudizio e uno stile di vita salutare: JSF si fa portavoce di questo credo e ne amplifica le opportunità, garantendo alle squadre di calcio dilettantistiche competenza e professionalità, grazie ad importanti partnership che consentono di offrire vantaggi e consulenze specifiche alle società e ai giovani calciatori che ne fanno parte.
L’aspetto educativo è alla base delle iniziative che JSF propone sul territorio nazionale, dai Camp ai numerosi eventi. L’obiettivo è di dare ai giovani la possibilità di coltivare il sogno sportivo, coglierne le regole, viverne le emozioni. E talvolta, farne realtà.

CONVENZIONI PER AZIENDE

Se la tua azienda è dinamica, ricca di appassionati del mondo dello sport e desidera offrire un beneficio in più ai propri dipendenti... Cisalfa Sport ha ciò che ti serve!

ActionBusiness è la nuova carta dedicata alle aziende e ai suoi dipendenti che permette di accedere al meglio dello sport, usufruendo di interessanti vantaggi.

Chiedi tutte le informazioni al negozio più vicino e fai entrare la tua Azienda nel mondo ActionBusiness.

Cosa aspetti?

Non perdere l’occasione!!!

LAVORAZIONE SCI E TAVOLE SNOWBOARD

  • Lamina e sciolina a nastro
  • Lamina e sciolina a pietra
  • Trattamento completo a nastro
  • Trattamento completo a pietra
  • Preparazione gara e impronte personalizzate sci

Per informazioni e prezzi rivolgiti ai nostri punti vendita trattanti.

REVISIONE BICICLETTE

  • Controllo e regolazione del manubrio: chiusura del manubrio e dell'attacco manubrio, regolazione della serie sterzo.
  • Controllo e regolazione del sistema di frenata: regolazione dell'inclinazione e controllo del fissaggio delle leve del freno, controllo dell'usura e regolazione dei pattini dei freni / pastiglie, regolazione della tensione dei cavi dei freni, serraggio del movimento centrale, serraggio delle pedivelle e pedali.
  • Controllo e regolazione della trasmissione: regolazione e lubrificazione dei cambi e comandi cambio, lubrificazione della catena, centratura ruote, controllo della pressione dei copertoni, verifica fissaggio e lubrificazione dei mozzi delle ruote.
  • Verifica del fissaggio del canotto sella e della sella

INCORDATURA RACCHETTE

Ogni 3 incordature effettuate, la quarta è in OMAGGIO

NOLEGGIO SCI E SCARPONI

Un sistema organizzato di noleggio ti permette di scegliere contando sulla consulenza ed affidabilità del tuo negozio di fiducia.

Il servizio di noleggio è dedicato sia a bambini e principianti, che agli sciatori più esperti ed esigenti.

WEEK END
ritiro venerdì/sabato e consegna entro lunedi
SETTIMANA
con 2 WEEK END ritiro venerdì/sabato e consegna entro lunedì della settimana successiva
PREZZO GIORNALIERO
per giorni aggiuntivi
FORMULA NOLEGGIO STAGIONALE
(solo sci e scarponi junior)
SCI JUNIOR (da 80cm a 150cm) + BASTONI + CASCO 15 € 30 € 5 € 89 €
SCI SENIOR BASIC 25 € 50 € 7 €
SCI TOP GAMMA 2011-12 35 € 80 € 10 €
SCARPONI SCI JUNIOR (da mis. 16 a 26) 5 € 15 € 2 € 30 €
SCARPONI SCI SENIOR 10 € 30 € 4 €
SNOWBOARD (Junior e Senior) 30 € 80 € 10 €
SCARPONI SNOWBOARD (Junior e Senior) 15 € 40 € 5 €

NOLEGGIO CIASPOLE

Nei negozi specializzati montagna, effettuiamo il noleggio di ciaspole nelle formule che trovate descritte a seguire:

GIORNALIERO 9 €
Riconsegna entro la mattina del giorno successivo alla data di noleggio

WEEK-END* 15 €
Riconsegna entro la mattina del terzo giorno successivo alla data di noleggio (anche se infra - settimanale)

SETTIMANALE* 29 €
Riconsegna entro la mattina dell’ottavo giorno successivo alla data di noleggio.
Se il giorno di partenza del noleggio è venerdì, la riconsegna può essere invece effettuata il secondo lunedì successivo.

*Il ritiro è consentito a partire dal pomeriggio precedente al giorno effettivo di noleggio.

Per noleggio a gruppi numerosi, in date predefinite, la prenotazione deve esser effettuata con almeno due settimane di anticipo.

FINANZIAMENTO

Richiedere un finanziamento da Cisalfa Sport è semplice: al momento dell’acquisto, presentati in cassa portando con te:

  • un documento di identità valido: carta d'identità, passaporto o patente
  • il codice fiscale
  • l’ultimo cedolino (per lavoratori dipendenti e pensionati)
  • il Modello Unico (per i liberi professionisti).

Per ogni operazione di credito finalizzato sono previsti i seguenti costi accessori:

Inoltre acquistare a tasso zero da Cisalfa è ancora più facile grazie a Action Card+ Tasso Zero che, assieme ai classici privilegi Action Card, offre i seguenti vantaggi:

  • è valida su tutti i prodotti che desideri e senza alcun limite di spesa
  • garantisce TAN e TAEG* 0% con rimborso in 10 rate, presso tutti i negozi del Gruppo Cisalfa
  • Non ha nessuna spesa per l’addebito in conto delle rate (RID)
  • Permette di accedere ad un fido fino a 3.100 euro
  • Non ha nessuna commissione sull’acquisto di carburante
  • E’ coperta da assicurazione, quindi dà al titolare la massima sicurezza

* TAN 15,80%, TAEG 17,00% per acquisti effettuati al di fuori del Gruppo Cisalfa.

Salvo approvazione AGOS. Per maggiori informazioni consultare le tabelle finanziarie ad i fogli informativi presso i punti vendita.

GIFTCARD

Regala Gift Card Cisalfa/Intersport, un’idea semplice per i tuoi regali sportivi!
Queste le principali caratteristiche:

  • Importo libero.
  • Acquistabile e spendibile in tutti i negozi Cisalfa.
  • Validità di 1 anno a partire dalla data di attivazione.
  • Utilizzabile per uno o più acquisti fino all'esaurimento.
  • Venduta con confezione regalo.

La card può essere usata da chiunque la presenti per qualsiasi acquisto in tutti i negozi Cisalfa.
Per conoscere il saldo e la data di scadenza effettuati con la card basta recarsi in qualsiasi momento presso le casse Cisalfa.

Gift Card è un documento al portatore ed
equivale a denaro contante: se viene smarrita, rubata o danneggiata, la
carta non può venire bloccata e non può essere attribuita a Cisalfa
nessuna responsabilità per il suo uso improprio, furto, smarrimento o
danneggiamento.

Non può essere rimborsata neanche in parte una volta superata la data di validità.

La carta non è ricaricabile, se necessario il pagamento può essere integrato da diverso mezzo di pagamento.


Previous Next

scarponi da sci di legno

timberland skor för män
продажа деревянных сапог
logotipo de Timberland
kvinder støvler

Garage in legno fai da te

22 luglio 2015 Esterni Lascia un commento

Indice dei contenuti

  • 1 Gettare la piattaforma di cemento armato
  • 2 Arriva il box in kit
  • 3 Assemblare il garage
  • 4 Ancoraggi antivento
  • 5 Tetto in tegola canadese
  • 6 Montare la basculante del garage in legno
 

Costruire un garage in legno fai da te è possibile… anche in 48 ore grazie a un kit completo con tanto di porta basculante; nasce come ricovero per l’auto, ma può servire anche per riporre le attrezzature e le macchine da giardino

Anche per chi un garage in legno ce l’ha già, una costruzione fai da te come questa può essere un’idea interessante: in garage, oltre la macchina, si stipano attrezzature di utilizzo stagionale (sci, biciclette, tavolo da ping pong, arredi esterni…) e si tenta anche di riservare un piccolo spazio al necessario per le riparazioni domestiche. Con il passare del tempo, ad una parte degli occupanti va dato lo sfratto esecutivo, o non ci si gira più.

Montare il garage
Il garage in legno 07070 di Alce offre un ampio spazio coperto in meno di 48 ore, senza l’intervento di personale specializzato. Il kit è corredato di chiare istruzioni di montaggio; la costruzione finita misura 330×530 cm (interno 300×500) ed è corredata di una porta basculante 235xh200 cm rivestita con perline da 20 mm. Le pareti del garage in legno sono di abete sono spesse 45 mm, con sporgenza agli angoli esterni di 10 cm e la copertura del tetto si effettua con guaina tipo tegola canadese in rotoli. Alle pareti l’altezza è di 230 cm ed arriva a 280 cm (esterno) al colmo. La struttura si monta su un basamento piano, orizzontale e stabile, che non sia soggetto a successivi abbassamenti o a ristagni d’acqua. Per questo anche nel nostro caso, pur essendoci una superficie asfaltata pressoché piana, è stata realizzata una piattaforma di cemento rialzata rispetto al terreno circostante, con una minima rampa d’accesso. Risulta anche più facile ancorare la struttura a terra. L’imballo comprende normalmente due colli di peso ed ingombro notevoli: uno racchiude la basculante in parte preassemblata, l’altro tutto il legname, quindi con una lunghezza superiore ai 5 metri, largo poco più di un metro ed alto altrettanto. Conviene farseli consegnare da un mezzo provvisto di braccio di sollevamento, così da poterli posizionare in un luogo abbastanza vicino al basamento, senza ostacolare la transitabilità e con spazio sufficiente attorno per aprire gli imballi e suddividere i pezzi. Come sempre, l’inizio del montaggio è fondamentale: le travi di fondazione vanno posizionate eseguendo le necessarie verifiche, senza fretta; una volta inquadrata la struttura, il montaggio procede velocemente grazie ai sistemi ad incastro, ma bisogna essere sempre almeno in due. Tutte le parti di legno, ad eccezione delle travi di fondazione, vengono fornite grezze: questo perché gli incastri del sistema “block house” sono estremamente precisi ed il processo di impregnazione in autoclave, comportando movimenti significativi del materiale, potrebbe causare difficoltà di assemblaggio, a meno di lasciar stagionare il legno per diversi mesi. Bisogna perciò procedere in proprio al necessario trattamento protettivo del garage in legno fai da te. Alce

Prezzi dei garage in legno
Il garage 07070 costa 4.905 euro. Per altri modelli i prezzi variano da 1.700 a 6.000 euro.

Gettare la piattaforma di cemento armato

piattaforma di cemento armato

  1. Lo spazio per la piattaforma su cui verra installato il garage in legno va delimitato realizzando un bacino con tavole di legno, ben in squadra e mantenute salde con picchetti infissi nel terreno. Sul fondo si stende un telo di plastica per impedire eventuali risalite di umidità, quindi si posa uno strato di rete elettrosaldata; si preparano più impasti con la betoniera e, iniziando da un angolo posteriore, si trasporta l’impasto con la carriola e lo si versa nel bacino. Un aiutante, “armato” di badile, distribuisce grossolanamente la colata seguendo il livello prestabilito, lungo il perimetro prima che al centro; poi, con una lunga staggia di alluminio utilizzata a ventaglio, si asporta il materiale in eccesso dirottandolo dove è mancante. Appoggiando sulla staggia una livella a bolla si verifica che l’avanzamento avvenga con la necessaria planarità, effettuando correzioni di quota.
  2. Sul lato dell’ingresso, per superare il rialzo, è necessario realizzare una breve rampa d’accesso: per questo viene effettuato un solco nell’asfalto nel punto dove la rampa andrà a sfumare, in modo che il cemento formi un cordolo nel punto dove altrimenti resterebbe troppo sottile per resistere al passaggio dell’auto.
  3. Il solco va abbondantemente bagnato ed al suo interno si annegano barre di ferro da collegare alla rete elettrosaldata per ottenere una solida armatura anche in questo delicato punto.
  4. Alla rampa si conferisce una pendenza adeguata e costante, raccordandola con la gettata principale.
  5. La piattaforma per il garage in legno può dirsi completa: occorre lasciarla stagionare per un tempo variabile a seconda delle condizioni climatiche, bagnandola quotidianamente per i primi giorni nella stagione calda.

Arriva il box in kit

garage in kit

  1. Presso il magazzino o il garden center a cui ci si è rivolti per l’acquisto, bisogna anche accordarsi per la consegna, visto l’ingombro ed il peso degli imballi che sarebbe bene conservare integri fino a destinazione per non rischiare ammanchi accidentali. Non è consueto disporre di un mezzo di scarico come quello che si nota in foto, casualmente fornito da un cantiere attivo nelle vicinanze dell’abitazione.
  2. Tolti i teli di protezione, in un primo imballo si ha la basculante premontata, bloccata in posizione sicura da un telaio di tavole a perdere, con a parte i contrappesi, le grembiuline di lamiera, la guaina di copertura e la scatola con la ferramenta per il montaggio. Tutto il legname è raggruppato in un altro bancale.
  3. Prima di iniziare a suddividere le perline laterali da quelle posteriori ed anteriori, le tavole di copertura e le capriate, è bene procurarsi diversi listelli di supporto, diciamo 50x50x1000 mm, su cui poggiare i pezzi tenendoli sollevati da terra.
  4. La ferramenta, esclusa quella necessaria per fissare a terra la struttura (da acquistare a parte), è racchiusa in una scatola di cartone insieme al kit antivento ed alle istruzioni di montaggio della basculante.

disegno garage in legno

Assemblare il garage

garage prefabbricato

  1. Le travi di fondazione laterali vanno inserite tra quella posteriore e gli spezzoni laterali anteriori. Per avvitarle perfettamente in squadra ci si aiuta con listelli di battuta bloccati con morsetti.
  2. Realizzato il perimetro, bisogna centrarlo sul basamento e porlo a filo della rampa anteriore d’accesso.
  3. Le perline che compongono le pareti sono lavorate con scanalature maschio/femmina longitudinal
    i ed incastri tipo “block house”. Le perline laterali di partenza hanno il lato inferiore piano e quello superiore maschiato; sono di altezza ridotta, cosicché gli elementi di pareti ortogonali risultino sfalsati in altezza. Si fissano alle travi di fondazione con viti inserite nei denti dell’incastro.
  4. Raggiunto il terzo livello di perline si possono posizionare i montanti guida per la basculante, preassemblati con l’architrave ed il profilo d’acciaio a terra.
  5. I montanti guida in posizione.
  6. Ogni tre giri è bene legare la perlina superiore a quelle sottostanti con viti Ø 5×70 mm.

Ancoraggi antivento

kit antivento per garage progetto garage

  1. Il kit antivento per il garage in legno, opzionale, comprende 4 ancoraggi così composti: 2,5 m di cavo d’acciaio, due golfari M8, 2 bulloni testa tonda M8x40, 2 dadi M8, 1 rondella Ø 8×24 mm, 1 bullone TE M8x20, 2 morsetti per cavo Ø 3 mm ed un tendicavo.
  2. La costruzione va ancorata al basamento intercettando le travi di fondazione: si consigliano 3 ancoraggi su ciascuno dei lati lunghi.
  3. Gli ancoraggi antivento vanno predisposti ai quattro angoli interni, forando la tavola inferiore e quella superiore per l’inserimento dei rispettivi fissaggi.
  4. Si inserisce dall’esterno il bullone a testa tonda e su di esso si avvita il golfare, serrandolo in posizione verticale.
  5. Al golfare superiore si aggancia il tendicavo, bloccandolo con il bullone TE, dado e rondella. 6
  6. Si fa passare il cavo d’acciaio all’interno del golfare inferiore e si realizza un cappio, bloccandolo con la coppia di morsetti.
  7. Il cavo va poi portato al tenditore, fatto passare nel foro alla base ed in quello del perno centrale; attorno al perno si passa una seconda volta, per poi far scendere la porzione eccedente. Con una chiave esagonale lo si porta in tensione facendo ruotare il perno, che funziona come un cricchetto: si carica, ma non ruota nel senso inverso, impedendo al cavo di allentarsi.
  8. Con ancorante chimico si fissano gli spezzoni di barra nel basamento; si calza una squadretta ad L da avvitare alla parete di legno e si serra con dado e rondella. Le porzioni di barra e di piastrina eccedenti si tagliano con la smerigliatrice.

Tetto in tegola canadese

tetto in tegola canadese

disegno tegola canadese

  1. Completata la costruzione con i timpani anteriore e posteriore e le travi di collegamento, si può iniziare a realizzare le falde, composte da perline con dente e canale che misurano 1940x100x20 mm; stesso spessore hanno anche i pezzi sagomati che rifiniscono il tetto frontalmente e posteriormente. Si parte dal lato anteriore, in perfetta squadratura ed a sbalzo, e si avvitano le perline alle travi longitudinali.
  2. Completata la copertura, si srotola la guaina di tegola canadese lasciando un’abbondanza tale che permetta di ripiegarla sotto le falde e bloccarla con i listelli avvitati sotto lo spiovente. I tre rotoli da 1×10 metri sono più che sufficienti a realizzare due strisce per parte, partendo dal basso e sovrapponendo quella successiva di una decina di centimetri, più la copertura del colmo.
  3. La guaina va inchiodata alle perline: scaldandosi col sole, aderisce perfettamente ad esse.
  4. Al termine, si rifila la guaina di fronte e sul retro;
  5. Di lato va ripiegata sotto la falda
  6. la si Ferms con lunghi listelli di legno, come pure sulle falde

Montare la basculante del garage in legno

portone garage basculante

  1. Il montaggio della basculante per garage in legno va effettuato dall’interno del box: bisogna centrarla nell’apertura e posizionare le guide a ridosso dei montanti di legno. Occorre fare attenzione in quanto la porta è ancora priva dei contrappesi, pertanto libera nei movimenti se si sblocca la chiusura.
  2. In fase di montaggio bisogna fissare le guide dei contrappesi ai montanti della basculante. Si procede poi con la tracciatura e foratura del fissaggio a terra.
  3. Si utilizza una coppia di tasselli d’acciaio su ciascun lato, dopo aver ripulito accuratamente il foro dai detriti.
  4. Una volta montati i contrappesi, la porta del garage in legno si può aprire e chiudere con la necessaria sicurezza: basta agganciarli alle funi ed inserirli nello scatolato ad U entro il quale scorrono in verticale, quindi si monta il carter di protezione.
  5. Un ultimo controllo con la livella a bolla conferma che il lavoro è stato eseguito a regola d’arte.
Garage in legno fai da te ultima modifica: 2015-07-22T10:40:47+00:00 da Redazione Bricoportale